MoByTheWay Documento senza titolo
Il Palazzo Filippo di Valois o anche dell'Imperatore di Costantinopoli e successivamente Palazzo Cicinelli, è un palazzo nobiliare, ubicato in via Tribunali, nei pressi di piazza San Gaetano.
Fu eretto in forme gotiche come abitazione di Filippo d'Angiò, duca di Taranto e Imperatore di Costantinopoli; egli accorpò ed in parte ricostruì più corpi di fabbrica preesistenti con la creazione di una serie di portici gotici, la datazione risale al 1360 circa. Probabilmente l’edificio fu fatto sorgere su vestigia preesistenti di epoca normanna con influenze bizantine. In seguito il palazzo passo ai Cicinielli, che lo restaurarono dotando i portici di arcate a tutto sesto e ridecorandolo in chiave barocca, come peraltro si nota dalle finestre.
Dell'antico complesso, rimangono superstiti la struttura del porticato e il portone centrale di età ducale; sulla sinistra, in alto, è presente un affresco del Trecentoraffigurante la Vergine Maria. Nel cortile è collocato un bassorilievo marmoreo con lo stemma della famiglia raffigurante un'anatra e tre gigli.
I portici del palazzo durante il regno di Alfonso d’Aragona ospitarono la nascente Accademia Pontaniana, chiamata Porticus Antonianus , in quanto le riunioni erano presiedute da Antonio Beccadelli detto il Panormita. Il letterato si trasferì da Bologna a Napoli dietro invito di Alfonso d’Aragona, che amava avere presso la sua corte letterati ed umanisti. Intorno all’Accademia si riunirono gli intellettuali di spicco come Pietro Aretino, Antonio Casarino, Tristano Caracciolo e Giovanni Pontano. Fu affidato a quest’ultimo la direzione dell’Accademia il cui nome mutò da Porticus Antonianus in Accademia Pontaniana. Il Pontano riunì intorno ai tavoli di studio I maggiori esponenti dell’umanesimo. Alla morte del Pontano nel 1503 la direzione dell’accademia passò a Jacopo Sannazzaro. L’accademia si trasformò nel 1808 in Società Pontaniana sotto la direzione di Vincenzo Cuoco e nel 1817 ottenne un riconoscimento da parte del re. Oggi è tornata ad essere Accademia.  

ATTENZIONE alla numerazione, i numeri  di via Tribunali non sono consecutivi, noi siamo nei pressi di Piazza San Gaetano o di San Gregorio Armeno, nel tratto di via Tribunali tra via Duomo e Piazza Bellini!